APPLE WATCH 3° SERIE 42 MM

319,00 299,00

condizioni: OTTIME

accessori: SCATOLA – CARICABATTERIE

PROVA D’ACQUISTO DEL 20 GENNAIO 2018

1 disponibili

Descrizione

Descrizione

Oltre ai nuovi iPhone X ed iPhone 8 ed iPhone 8 Plus, lo scorso 12 Settembre Apple ha annunciato anche la Series 3 del suo Apple Watch. Questa nuova generazione dello smartwatch di Apple resta del tutto simile rispetto alla generazione precedente ma si arricchisce di un’interessante funzionalità: la connettività cellulare, 4G LTE e UMTS. Ma in Italia bisognerà attendere. Al momento, infatti, da noi viene venduta solo la versione in alluminio con connettività Wi-Fi.

Apple Watch Series 3 integra anche un processore più potente ed un chip wireless W2 più veloce ed efficiente, è resistente all’acqua fino a 50 metri ed ha ora anche un altimetro barometrico che rileva i dislivelli aiutando gli utenti a monitorare meglio l’attività fisica, i piani di scale e gli allenamenti.

IL DESIGN NON CAMBIA

Come detto, non ci sono particolari novità dal punto di vista estetico rispetto alle generazioni precedenti. Anche questa volta ci sono solo miglioramenti all’hardware interno. La versione con connettività cellulare ha un inserto di colore rosso incastonato nella “digital crown”. Lateralmente c’è anche il tasto di accensione e spegnimento che serve anche per accedere alla dock, lo speaker ed un doppio microfono. Tre le varianti di colore: nero, silver e oro.

Invariato anche il display, un OLED protetto da un vetro Ion-X con force Touch, trattamento oleofobico e risoluzione di 340 x 272 pixel nella versione da 38mm e 390 x 312 pixel in quella da 42mm. Questo display offre un elevato contrasto, dei colori non molto saturi, una luminosità massima dichiarata di 1000nits ed un’ottima visibilità in tutte le condizioni di illuminazione ambientale grazie anche ad un efficace sensore che rileva la luce ambientale.

Le dimensioni sono di 42.5 x 36.4 x 11.4 millimetri e 32.3 grammi di peso per la versione da 42mm e 38.6 x 33.3 x 11.4mm e 26.7 grammi di peso per la versione da 38mm. Parliamo, ovviamente, delle versioni con scocca in alluminio che tornano ad avere il fondo in materiale composito (composito anche sulla Series 1, ceramica sulle versioni in alluminio della Series 2). Le versioni in acciaio e ceramica hanno tutte il vetro zaffiro ed il fondo in ceramica.

Dopo aver tenuto al polso per molto tempo una versione in acciaio, il peso di questo modello in allumino sembra quasi impercettibile. Davvero molto leggero.

 

OTTIME PRESTAZIONI E BUONA AUTONOMIA

Apple Watch Series 3 con connettività cellulare permette di utilizzare le reti 4G LTE ed UMTS non appena ci si allontana dall’iPhone. Le eSIM integrata avrà lo stesso numero telefonico dell’iPhone associato ma occorrerà un piano tariffario “ad hoc” con gli operatori, e questo sembrerebbe essere il motivo che, per ora, ne hanno ritardato il lancio in italia. Interessante anche l’ingegnerizzazione dell’antenna che utilizza la superficie del display. Ma per provare questa versione, quindi, bisognerà attendere.

Tutti gli Apple Watch Series 3 hanno un nuovo processore, un Apple S3 dual core in grado di offrire prestazioni superiori fino al 70% rispetto al processore Apple S2. Facendo un confronto con un Apple Watch Series 2 si nota una maggiore fluidità dell’interfaccia ed anche un avvio più rapido delle applicazioni. Riprogettato anche il chip wireless che si occupa della gestione della connettività. Il nuovo Apple W2 permette connessioni più rapide ed efficientiche permettono di consumare meno energia.

Non ci sono informazioni ufficiali ma un “teardown” di iFixit ha rivelato che all’interno di Apple Watch Series 3 c’è una batteria da 279mAh che mi ha consentito di avere una maggiore autonomia rispetto al Series 2. Una giornata di utilizzo tipico (notifiche per lo più e consultazione dell’ora) può portare via circa il 50%. Quando si utilizza invece l’Apple Watch per attività sportive, e si attiva il GPS, l’autonomia è di poco più di 5 ore. La ricarica completa avviene in circa un’ora e mezza bastano circa 30 minuti per farlo tornare al 40%.

La maggiore potenza del processore Apple S3 ha permesso anche di dare le voce a Siri. Proprio come su iPhone, infatti, quando abbiamo l’audio attivato su Apple Watch, “l’assistente virtuale” offrirà risposte vocali alle nostre richieste tramite l’altoparlante integrato che ha un volume pressoché invariato rispetto al modello precedente, quindi abbastanza elevato anche quando lo utilizziamo per chiamate telefoniche in vivavoce.

TANTE NOVITA’ CON WATCHOS 4

Apple Watch Series 3 è basato su watchOS 4 che ha portato diverse novità. Nuovi sfondi, tra cui alcuni con i personaggi di Toy Story, una con disegni caleidoscopio e SIRI che in modo proattivo ci mostra le informazioni di cui abbiamo bisogno al momento opportuno.

Rinnovate graficamente anche diverse applicazioni di sistema tra cui Musica, che ora sincronizza anche in automatico le playlist, Allenamenti, che ha selettori più grandi, allenamento personalizzato High Intensity Interval Training (HIIT),  set automatici per gli allenamenti in piscina e la possibilità di monitorare più attività in un’unica sessione, e Battito cardiaco che mostra le misurazioni a riposo, durante l’allenamento, in fase di recupero, mentre si cammina e nelle sessioni di respirazione. Inoltre è possibile ricevere una notifica quando il battito cardiaco a riposo supera una specifica soglia. Questa funzionalità va attivata tramite l’app su iPhone.

Tutte le applicazioni, inoltre, possono ora essere visualizzate anche ad elenco.

Con il modello dotato di connettività cellulare si potrà eseguire anche lo streaming di musica ed ascoltare qualsiasi brano da Apple Music. Con watchOS 4.1, attualmente in versione beta, arriverà anche un’app dedicata alla Radio Beats1 di Apple.

CONCLUSIONI

Apple Watch Series 3 è in vendita in Italia, solo con cassa in alluminio, tre varianti di colore e connettività Wi-Fi, al prezzo di 379 euro in versione da 38mm e 409 euro in versione da 42mm. Nei prossimi mesi dovrebbero arrivare anche tutte le versione con connettività cellulare che negli USA hanno prezzi che partono da 399 dollari. Vanno in pensione tutti i modelli della Series 2 ma resta in vendita Apple Watch Series 1 con prezzi a partire da 279 euro. Davvero tanti anche i cinturini disponibili in diversi colori e materiali.

Apple Watch è un ottimo smartwatch, il perfetto “companion” per chi ha già un iPhone (e funziona solo con iPhone), un tassello abbastanza importante nell’ecosistema di Apple. Ha una buona autonomia, un ottimo display, tante funzionalità ed anche tante applicazioni di terze parti che lo migliorano e lo completano.

Più in generale, questo Series 3 è ancora più veloce ed offre ancora più funzionalità per quanto riguarda il monitoraggio dell’attività fisica e sportiva. La connettività cellulare è quella cosa in più che lo renderà ancora più autonomo, che ci permetterà di poter uscire qualche volta solo con lui al polso e con un paio di cuffie bluetooth.

Apple Watch è uno smartwatch che mi piace e che uso con piacere. Ho scelto il titolo “in attesa della versione LTE” perchè credo che sarà quella la versione più interessante, quella su cui puntare maggiormente. Sulle conclusioni torno a ripetermi come lo scorso anno: “Apple Watch non è assolutamente indispensabile ma una volta che lo si inizia ad utilizzare ci si rende conto di quanto possa essere effettivamente utile durante le attività quotidiane”. Quando ci si abitua a tenerlo al polso poi, si finisce per sentirne la mancanza quando non lo indossiamo. Un concetto che può essere comunque esteso a tutta questa tipologia di prodotti.

Informazioni aggiuntive

Informazioni aggiuntive

S. O.

Android

Shipping & Delivery

Al momento dell'ordine il cliente può decidere il ritiro gratuito in negozio o la spedizione tramite corriere di nostra fiducia. La spedizione verrà effettuata entro 24 ore dal momento dell'ordine, il corriere impiegherà 48/72 ore per effettuare il primo tentativo di consegna a domicilio Le spese di eventuale spedizione sono di 6,90€ indipendentemente dal valore del prodotto o dalla quantità acquistata. Eventuali danneggiamenti della merce durante il trasporto dovranno esserci comunicati tempestivamente tramite raccomandata o mail, e avranno seguito solo nel caso sia stata posta riserva al corriere al momento della consegna.