Shopping cart

close
Solo +39 392.200.67.27

APPLE IPAD MINI 1 16 GB WI-FI

99,00

condizioni: OTTIME

accessori:SCATOLA – CARICABATTERIE – CAVO DATI

GARANZIA RIDERSTORE 90 GG

1 disponibili

Descrizione

Descrizione

La prova dell’iPad Mini: pregi e difetti del tablet Apple

Più piccolo, più maneggevole ma con un processore e uno schermo non all’ultimo grido: riuscirà a convincere i consumatori sempre più esigenti? Secondo noi si, e vi spieghiamo perchè nella nostra prova completa.

Dopo l’iPhone con display più grande è arrivato ora anche l’iPad con display più piccolo: le proporzioni restano le stesse (4:3), quello che cambia sono le dimensioni. Con uno schermo LCD da 7.9”, l’iPad Mini arricchisce il portafoglio di iDevice Apple in previsione di un anno, il 2013, dove secondo gli analisti i tablet faranno utili da record.Non è semplice inquadrare l’iPad Mini, soprattutto quando il “fratello maggiore” si chiama iPad, ora alla quarta generazione: guardando infatti le specifiche, iPad 4 è superiore in tutto e per tutto, e se guardiamo il prezzo, la differenza con i tablet Amazon e Google non è proprio poca.L’iPad Mini parte infatti da 329 euro in versione solo Wi-Fi, ben 130 euro in più dei diretti competitor con schermo da 7”. Il piccolo tablet di Apple è un prodotto a sè, e nonostante l’attributo “Mini”, non ci piace considerarlo come un iPad in miniatura: è un prodotto diverso per target di utenza e soprattutto per portabilità. Dimensioni e peso sono le due voci chiave: l’iPad Mini, con la sua forma più compatta e il suo peso di soli 300 grammi, è tutto un altro tablet e paradossalmente è più pratico dell’iPad per fruire di contenuti in movimento.

Due prodotti, iPad e iPad Mini con due target diversi: fruizione di contenuti il Mini, fruizione e anche produzione il secondo. Inoltre, se l’iPad è un tablet “maschio”, l’iPad Mini ci è sembrato più adatto ad un pubblico femminile, anche perchè sta tranquillamente in borsetta.

Design che convince

Il piccolo iPad Mini segue le linee di design inaugurate da Apple con l’iPod Touch di ultima generazione: dalla scocca unibody in alluminio anodizzato ai bordi arrotondati e all’ottica della videocamera, l’iPad Mini sembra un iPod cresciuto.Due i colori disponibili: alluminio classico e alluminio verniciato di nero, una finitura quest’ultima che sembra più delicata ma forse proprio per questo più bella da vedersi.

Come abbiamo già detto le dimensioni sono tutto, e Apple è riuscita a rendere “portatile” uno schermo da 7.9”: per farlo ha assottigliato il bordo laterale, ma ha anche inserito nel software un sistema che rileva quando i bordi dello schermo vengono toccati accidentalmente dalla mano che regge l’iPad.

L’uso del prodotto, infatti, è diverso rispetto all’iPad “normale”: se per quest’ultimo servono due mani, l’iPad Mini si riesce a impugnare bene anche con una mano sola, e tutto con buona ergonomia. La presenza della smart cover magnetica aiuta non poco: la parte soft della cover, piegata all’indietro, si inserisce esattamente sul palmo della mano che regge il tablet e offre la sensazione di una presa più solida. Del nuovo iPad Mini non c’è molto altro da dire: gli elementi sono quelli classici dell’iPad, con un tasto home più piccolo, il jack per le cuffie superiore, i tasti di volume e lo switch mute/blocco schermo posizionati a lato e il connettore Lightning nella zona bassa, subito in mezzo ai due speaker stereo.

La parte frontale è occupata al 95% dallo schermo IPS da 7.9” con risoluzione 1024 x 768: lo schermo offre un ottimo angolo di visione e una soddisfacente luminosità, tuttavia si avverte il gap tra touch e pannello, che è posizionato qualche frazione di millimetro dietro il vetro frontale protettivo. Se sull’iPhone 5 (e anche sul Kindle Fire) sembra di toccare il pannello vero e proprio, grazie al touch depositato sul pannello, nel caso dell’iPad Mini è stata usata una soluzione “vecchio stile” con due componenti separati tra i quali c’è una certa distanza. Una soluzione senza dubbio più economica che lascia anche spazio per ridurre lo spessore del Mini di almeno un millimetro nelle prossime generazioni. Abbastanza contenuti i riflessi.

C’è una cosa da dire: l’iPad Mini costa di più degli altri tablet “low cost” sul mercato, è vero, ma come scelta dei materiali e finiture è come sempre un prodotto impeccabile.

Lo schermo non è hi-res e si vede

Sotto il profilo puramente tecnico, l’iPad Mini è una copia dell’iPad 2. Il processore di base è lo stesso, un A5 dual core da 1 Ghz, la RAM si ferma a soli 512 MB e i tagli di memoria disponibili sono 16 GB, 32 GB e 64 GB. Identica anche la risoluzione del display, 1024 x 768 (anche se lo schermo è più piccolo e salgono quindi i PPI), mentre migliora il reparto foto con una fotocamera posteriore da 5 megapixel che offre una resa soddisfacente.

Ecco alcune foto.

Qui il salto rispetto alla camera dell’iPad 2 è notevole: nel “vecchio” modello infatti il sensore era da soli 0.7 megapixel e davvero non si poteva parlare di sensore fotografico. Con l’iPad Mini si possono scattare foto di discreta qualità, e non sappiamo se questo sia un bene visto il sempre maggior numero di persone che usano il tablet come fotocamera.

La fotocamera frontale FaceTime HD da 1.2 megapixel offre anche lei una buona resa, più che sufficiente per fornire supporto ad una eventuale chat o chiamata FaceTime.

Cambia anche il modulo radio: la versione solo Wi-Fi è affiancata dalla versione LTE / 3G che opera sulle stesse bande del nuovo iPhone 5. L’iPad Mini, per funzionare in modalità LTE in Italia, dovrà quindi attendere l’avvio del 4G sui 1800 Mhz.

Esperienza d’uso impeccabile

L’iPad 2 era un ottimo tablet, l’iPad Mini nel suo piccolo è un ottimo tablet.Dopo una settimana di utilizzo intenso riteniamo che sia addirittura superfluo discutere di performance: il tablet è fluidissimo, rapido, funziona bene sia con le app che con il browser, e dal punto di vista della velocità non si riescono davvero a trovare punti per attaccarlo. Il fianco l’iPad Mini lo porge però per altri aspetti: il primo è senza dubbio lo schermo, il secondo è legato all’utilizzo vero e proprio. Lo schermo, che con il suo formato 4:3 e la sua diagonale da 7.9” è decisamente più ampio e sfruttabile dei 7” usati sui due competitor principali lascia un po’ di amaro in bocca per la risoluzione “non retina”. Ecco un confronto proporzionato tra i tre modelli di iPad.

Difficile capire quanto questo possa essere un problema per il consumatore. Abbiamo fatto provare l’iPad ad un po’ di persone che non hanno un tablet e neppure uno smartphone: lo schermo dell’iPad Mini è apparso “splendido”. Noi, così come tutte le persone che usano abitualmente device Hi-DPI, ci accorgiamo subito dell’assenza di nitidezza nelle font, della risoluzione non eccelsa e dei pixel visibili a occhio nudo.

È tutta questione di abitudine, anche se iPad Mini nel confronto diretto con Kindle Fire e Nexus 7 perde qualche punto. Lo schermo, fatta eccezione per la risoluzione, offre comunque ottime performance: nero profondo, bianchi brillanti e una resa cromatica convincente.

Tornando al sistema operativo, Apple non ha realizzato un’interfaccia dedicata al Mini ma si è limitata a ridurre le dimensioni di quella dell’iPad. Se da una parte questo è un bene perché non comporta ulteriore lavoro per gli sviluppatori, dall’altro lascia un po’ disorientato chi ha sempre utilizzato un iPad tradizionale: i tasti dell’interfaccia di navigazione, la stessa tastiera a schermo così come le icone e le barre di comando sono più piccoli. Così come per lo schermo, anche questa problematica è sentita solo da chi arriva da un iPad o da un altro prodotto simile: i nuovi acquirenti, quelli che Apple spera di conquistare con il piccolo “mini” non faranno assolutamente fatica ad adattarsi.

Anche se stiamo preparando una comparativa tra i tre tablet del momento, dove Nexus 7 e Kindle Fire si contenderanno il gradino più alto del podio con l’iPad Mini, diciamo subito che c’è un aspetto in cui l’iPad è imbattibile: l’ecosistema. Né Amazon né Google riescono a competere con Apple per la varietà e vastità di applicazioni e giochi presenti sullo store, e forse questa è la cosa più importante per un acquirente che deve scegliere il suo primo tablet. La varietà di app presenti sull’Apple Store va oltre la definizione, la potenza del processore e il prezzo più elevato che Apple fa pagare.

Un’ultima parola riguardo all’autonomia: durante la settimana di prova l’abbiamo dovuto ricaricare solo un paio di volte, segno che la batteria non è assolutamente un problema. Con un uso misto di navigazione web, gioco, lettura di libri e visione di video, abbiamo raggiunto le 10 ore di utilizzo dichiarate. Ricordiamo che la versione da noi provata è quella Wi-Fi da 64 GB: la versione 3G / LTE dovrebbe consumare un po’ di più soprattutto se si “abusa” della navigazione web in modalità 3G.

Nel complesso l’iPad Mini è un ottimo tablet, ma se si vuole un apparecchio tuttofare forse il prodotto giusto è l’iPad 4, un tablet più completo e decisamente più potente (ma anche più ingombrante). Il Mini è comunque perfetto come secondo tablet di famiglia, oppure come tablet da viaggio se l’obiettivo è la fruizione di contenuti, il gioco, l’uso social e la navigazione web.

Informazioni aggiuntive

Informazioni aggiuntive

Display

7.9

Ram

Memoria

Camera

5

Doppia sim

S. O.

IOS

Recensioni (0)

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “APPLE IPAD MINI 1 16 GB WI-FI”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shipping & Delivery

Al momento dell'ordine il cliente può decidere il ritiro gratuito in negozio o la spedizione tramite corriere di nostra fiducia. La spedizione verrà effettuata entro 24 ore dal momento dell'ordine, il corriere impiegherà 48/72 ore per effettuare il primo tentativo di consegna a domicilio Le spese di eventuale spedizione sono di 6,90€ indipendentemente dal valore del prodotto o dalla quantità acquistata. Eventuali danneggiamenti della merce durante il trasporto dovranno esserci comunicati tempestivamente tramite raccomandata o mail, e avranno seguito solo nel caso sia stata posta riserva al corriere al momento della consegna.

Scroll To Top

Seguici sui social

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Per ulteriori informazioni.